Calciomercato Inter, preso Pereira, si pensa ad altri 2 acquisti

di Marco Mancini Commenta

L’Inter è scatenata e, forse per aver imparato dai cugini del Milan, ha deciso di sparare tutte le sue cartucce negli ultimi giorni di mercato. L’obiettivo però non è acquistare qualche possibile scommessa, ma dei campioni che possano farla tornare grande e farla avvicinare alla Juve che al momento sembra favorita. La notizia che i tifosi interisti aspettavano è intanto arrivata: Alvaro Pereira è un giocatore dell’inter.

Il difensore del Porto è stato ingaggiato per una cifra di 10 milioni di euro più 5 di bonus. Il suo arrivo alla società non costerà quasi nulla visto che, arrivato lui, la partenza di Maicon diventa scontata. E se le buone notizie non arrivano mai da sole, ecco che ne arriva un’altra: c’è un’asta per il brasiliano. C’era infatti il rischio che, vista l’età, Maicon venisse ceduto per pochi spiccioli. Ed invece Manchester City e Chelsea se lo stanno contendendo, e così i soldi che arriveranno in cassa saranno molti più di quelli che ci si aspettava un paio di settimane fa.

GLI ACQUISTI – Ma non finisce qui. Visto che a breve partirà anche Julio Cesar, convinto dall’offerta del QPR, ci saranno i fondi anche per acquistare due, forse tre nuovi giocatori. Il primo è Ibrahim Afellay che Branca chiede in prestito, soluzione che il Barcellona starebbe valutando. Inoltre potrebbe essere ingaggiato un altro difensore, Andreolli, visto che Juan Jesus non convince, ed infine si starebbe valutando l’opportunità di arrivare a Sturridge.

L’attaccante del Chelsea gradirebbe la cessione visto che Di Matteo lo considera il vice di Torres, e lui invece vorrebbe essere titolare. Soltanto che all’Inter sarebbe il vice di Milito. Per questo al momento sembra in vantaggio il Liverpool, ma non si può mai dire. Infine per adesso si può dire abbandonata definitivamente la pista per Paulinho. Il Corinthians infatti si sarebbe deciso a venderlo, ma solo a gennaio per fargli disputare il Mondiale per Club, dunque per ora non se ne parla.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>