Borriello, meglio in passerella che in attacco

di Alba D'Alberto Commenta

Borriello è a digiuno di goal da due anni ma quello che fa vedere quanto a stile e prestanza è assolutamente ineguagliabile. Insomma in passerella farebbe la sua porca figura, forse anche più bella di quella che saprebbe fare in attacco.

Un articolo della Gazzetta dello Sport lo prende in giro: ha 33 anni e un futuro nella moda, oggi che il Carpi dove sta per finire la sua carriera, gli ha chiesto almeno 12 goal. Ecco un estratto dell’articolo della Gazzetta.

Sono passati quasi due anni dall’ultimo gol di Marco Borriello: era il 31 ottobre 2013, un giovedì sera, e il suo guizzo decise Roma-Chievo regalando a Garcia la decima vittoria consecutiva e l’illusione di una fuga che poi la Juve mandò all’aria. L’attaccante, passato anche da West Ham e Genoa, non è più riuscito a segnare da quel giorno e ora, a 33 anni, riparte da Carpi. “Voglio segnare almeno 12 gol. A 33 anni sono un giocatore maturo e la scelta di venire qui è stata dettata dall’amore che ho per questo sport, dalla voglia di continuare a soffrire. Ho giocato in squadre che lottavano per la salvezza e per vincere trofei, so cosa vuol dire rialzare la testa dopo due sconfitte”.
MODELLO — Ai maligni che dicono che a Carpi “è andato a fare il modello per l’azienda d’abbigliamento di Bonacini (il patron, n.d.r.)” risponde così: “Se il presidente vorrà farmi un contratto da modello, deve sapere che costo più da modello che da calciatore. Quindi siamo a disposizione…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>