Serie A 13^ giornata: risorge la Roma, Cassano trascina la Samp, il Napoli impatta al 95′

di Moreno Commenta

BOLOGNA-PALERMO 1-1
CHIEVO-SIENA 0-2
FIORENTINA-UDINESE 4-2
INTER-JUVENTUS 1-0
LAZIO-GENOA 1-1
LECCE-ROMA 0-3
NAPOLI-CAGLIARI 2-2
REGGINA-ATALANTA 3-1
SAMPDORIA-CATANIA 3-0

Bologna-Palermo: una fiammata di Valiani a smarcare Di Vaio tutto solo nell’area avversaria (19′) regala il vantaggio ai rossoblu. Rosanero svogliati e disordinati. Nella ripresa, al 2′ dei 3 di recupero, il neoentrato Succi firma il definitivo pari con una semirovesciata da applausi.

Chievo-Siena: i clivensi spingono ininterrottamente per tutta la prima frazione di gioco, trascinati da un Luciano in forma spettacolare e capace di mettere in difficoltà, lui solo, l’intera retroguardia ospite. Nella ripresa il cinico Siena va a prendersi i tre punti: Galloppa (83′) e Maccarone (88′) trasformano dagli undici metri.

Fiorentina-Udinese (sabato): i friulani durano solo un tempo, nel corso del quale trovano il vantaggio grazie ad una incursione vincente di Floro Flores (29′). Nella ripresa si scatenano i viola: Mutu pareggia dal dischetto (52′), Montolivo ribalta il risultato con una doppietta (63′ e 78′) e Gila mette nel sacco il pallone del poker (79′). Inutile la rete di Di Natale: penalty vincente all’83’.

Inter-Juventus (sabato): trascinati dalle prestazioni impeccabili dei difensori – Samuel e Chiellini su tutti – le due squadre danno vita ad uno spettacolare derby d’Italia. La spuntano i nerazzurri grazie ad un tocco ravvicinato di Muntari al 72′.

Lazio-Genoa: a fare la partita sono i rossoblu che, nei primi 45′ di gioco, imbrigliano la manovra biancoceleste e non trovano il vantaggio solo per una svista grave dell’arbitro De Santis che blocca Milito – in posizione regolare – per presunto off-side. Nella ripresa Milito colpisce al 69′ con una girata di destro e Dabo trova il pari con una conclusione dalla distanza (80′).

Lecce-Roma: il famigerato gol dell’ex – che non esulta – castiga il Lecce all’11’. Bravo Vucinic nella circostanza a raccogliere l’assist di un Totti ispiratissimo. Raddoppia Juan al 38′ con un tocco da sotto e Totti – splendido cucchiaio al 50′ – chiude il match.

Napoli-Cagliari: la favola partenopea si interrompe nei minuti di recupero. Nonostante un Cagliari coriaceo e tonico, gli azzurri trovano il vantaggio immediato con Hamsik che al 9′ la mette di piatto nell’angolino alle spalle di Marchetti. Lopez pareggia al 56′ poi la punizione capolavoro di Lavezzi a 6′ dal fischio finale. Al 95’Conti vanifica gli sforzi napoletani con un tocco da sotto.

Reggina-Atalanta: Ciccio Cozza indovina la parabola imprendibile dai 18 metri e porta in vantaggio la Reggina dopo 10′ di gioco. Atalanta imbambolata, Corradi raddoppia con una incornata di testa al 21′ e sugli spalti si fa già festa. Ancora bomber Corradi al 79′, il gol di Doni a tempo scaduto è ininfluente.

Sampdoria-Catania: manco a dirlo, i blucerchiati si affidano a Cassano che li ripaga al meglio: sua l’ispirazione al 6′ che porta alla rate di Bellucci – facile tocco da sotto -, suo il raddoppio al 62′ con un piatto destro che mette la palla dove Bizzarri non può arrivare e sua pure la terza rete al 91′ su assist di Dessena

Torino-Milan ore 20.30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>