Calcio estero, Real Madrid in crisi, l’Arsenal si risveglia

di Marco Mancini Commenta

Il Real Madrid fa pena. No, non è una nostra invettiva ma le parole del tecnico José Mourinho in conferenza stampa dopo la sconfitta contro il Siviglia. La crisi del Real non sembra avere fine, ed è un brutto segnale visto che tra pochi giorni ci sarà l’esordio di Champions League contro il Manchester City. Dopo 4 giornate la squadra dello Special One conta appena 4 punti e paradossalmente è a +2 dalla zona retrocessione.

Contro il Siviglia inoltre è arrivata, oltre alla sconfitta, anche una delle prestazioni peggiori mai viste. I padroni di casa partono a razzo e dopo 2 minuti sono già in vantaggio con Trochowski che approfitta della disattenzione difensiva per segnare l’1-0. Ma la reazione non c’è nemmeno dopo i cambi, la squadra si affida troppo all’estro di Cristiano Ronaldo che non è in serata, e così arriva la seconda sconfitta in quattro gare che fa letteralmente imbestialire Mourinho.

Ne approfitta il Barcellona che, nonostante un forte turnover, passeggia sul Getafe. Gli avversari non sono mai pericolosi e così a segnare la rete che sblocca la partita è il terzino Adriano che arriva fin dentro l’area avversaria per calciare a rete. Nella ripresa entra Messi e propizia un rigore che poi trasformerà, e segna anche la doppietta. Finirà 4-1 e l’unico grattacapo per Vilanova è rappresentato dall’infortunio di Puyol che dovrà star fermo un mese e lo costringe così a dover adattare Mascherano a difensore centrale. In Spagna inoltre bisogna segnalare la seconda rete dell’interista Longo in prestito all’Espanyol, che si sta decisamente mettendo in mostra.

PREMIER LEAGUE – In Inghilterra si segnala l’esordio dei due ex interisti Maicon e Julio Cesar. Quello del portiere è da incorniciare. Dopo il disastro di Green della passata giornata, il tecnico del QPR non ha dubbi e lo manda in campo dal primo minuto. La partita era delle più difficili, contro il Chelsea campione d’Europa ed unica squadra a punteggio pieno finora. Alla fine però Julio Cesar parerà di tutto e costringerà i Blues ad uno 0-0 che comunque li lascia in testa. L’esordio di Maicon poteva andare meglio. Contro lo Stoke City infatti il brasiliano gioca 90 minuti ma non incide molto. La partita finisce 1-1 con Balotelli che gioca discretamente quasi tutta la partita. Passeggia il Manchester United 4-0 anche grazie alla collaborazione del portiere del Wigan ed al gol di Scholes alla partita numero 700 con la maglia dei Red Devils, mentre dopo tanta fatica l’Arsenal mette a segno finalmente una goleada, anche se deve ringraziare i difensori del Southampton che aprono le marcature con 2 autoreti. Finirà 6-1 per i Gunners.

ALTRI CAMPIONATI –  In Francia Verratti comincia a fare il “Pirlo del PSG”. Due sue invenzioni regalano la vittoria ai parigini contro il Tolosa, firmate Ibrahimovic e Pastore, ed ormai sembra essersi guadagnato un posto da titolare. L’Olympique Marsiglia però continua a correre e mette a segno la quinta vittoria in 5 partite, e rimane così sopra di 4 punti. In Germania i campioni del Borussia Dortmund vincono facile per 3-0 nel big match contro il Bayer Leverkusen sempre più in crisi (una vittoria e due sconfitte finora), e restano così in scia al Bayern che vince contro il Magonza, e all’Eintracht Francoforte che ha la meglio sull’Amburgo.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>