Bundesliga: crollo Werder, 6 gol dallo Stoccarda

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

La Bundesliga continua a stupire e a dimostrarsi uno dei campionati più interessanti del mondo. Anche in questa giornata infatti, in Germania accade di tutto. La notizia principale riguarda il Werder Brema che ha iniziato piuttosto bene la stagione, qualificandosi in Champions League e con buoni risultati in campionato, per poi subire un crollo negli ultimi due mesi. La squadra capace di eliminare la Sampdoria molto probabilmente il prossimo anno la Champions League la guarderà solo in televisione.

Domenica infatti non solo ha perso, ma ha subìto addirittura 6 gol dallo Stoccarda, una di quelle squadre che in Europa vanno forti ma in campionato stentano, tanto da trovarsi in zona retrocessione prima di questa partita. Tre gol per tempo mandano la squadra di Schaaf al tappeto ed in una posizione di classifica alquanto imbarazzante, più vicina alla zona retrocessione che alla Champions.

Guardando invece ciò che avviene in vetta si scopre che questo potrebbe essere l’anno del Borussia Dortmund. Dopo aver resistito alla volata del Mainz, ora i gialloneri approfittano della fisiologica flessione della neopromossa per allungare. La Cenerentola del campionato infatti perde ancora, stavolta a Friburgo, ed anche se rimane al secondo posto, vede scappare il Borussia in grado di vincere 0-4 ad Hannover. Si avvicina invece il Bayer Leverkusen che batte il Kaiserslautern e si porta a -3 dal secondo posto, mentre il Bayern Monaco si fa fermare ancora una volta, stavolta sul campo del Moenchengladbach ultimo in classifica, in uno spettacolare 3-3 in rimonta, e rimane ancora fuori anche dall’Europa League.

La doppietta di Raul (insieme al gol di Huntelaar) permette allo Schalke di vincere contro il St. Pauli, ma non di uscire dalla zona retrocessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>