Bundesliga: il Bayern si ferma ancora, risorge il Werder

di Marco Mancini 1

Dopo un inizio di campionato insolitamente tranquillo, forse il Werder Brema si è risvegliato. La squadra ha dovuto riorganizzarsi dopo la partenza di Diego, che da solo faceva la metà del gioco, ma ora che si è chiuso il cerchio, ecco che si ricomincia a far punti con una novità: stavolta la difesa regge.

Solo 6 le reti subite dal Werder nelle prime 7 giornate, meglio hanno fatto solo in tre, e così con la vittoria contro il Mainz per 3-0 gli arancioverdi si riportano non solo in zona europea, ma ad un solo punto dalla Champions. Ciò è dovuto ad una lunga serie di risultati positivi, ma anche al fatto che manca una importante avversaria come il Bayern Monaco. Stavolta nella squadra di Van Gaal ci voleva proprio Toni. Contro l’Amburgo non arrivano i gol, ma anzi, sono gli avversari a segnare, e così i bavaresi scendono al settimo posto, fuori anche dall’Europa League.

Chi continua invece ad andare come un treno è il Bayer Leverkusen, che non andava così bene dai tempi di Ballack. La vittoria, seppur stentata, arriva ad 8 minuti dalla fine con una rete di Rolfes, la quale porta il Bayer a +3 proprio dall’Amburgo, e che lascia indietro anche lo Schalke 04 il quale nel frattempo aveva vinto contro il solito deludente Borussia Dortmund, ad un passo dalla zona retrocessione. Ritorna a segnare Dzeko, e ritorna a vincere il Wolfsburg contro l’Hannover, ma nel frattempo la vetta continua ad allontanarsi.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>