Bundesliga: il Bayern chiama, il Wolfsburg risponde

di Marco Mancini Commenta

Tutto rimane invariato nella Bundesliga, con le prime 7 che vincono tutte e con una classifica che comincia a prendere forma. Un Luca Toni come sempre determinante non basta al Bayern per riconquistare la vetta. Non era facile in casa del pericolante Arminia, tutto chiuso in difesa a difendere almeno un punto, ma l’ariete italiano è come sempre decisivo e porta i tre punti a casa.

Peccato per lui che il Wolfsburg dell’altro italiano, Barzagli (Zaccardo è come sempre non pervenuto) non abbia voglia di mollare. Stavolta non segna Dzeko, ma c’è l’altro super-attaccante dei verdi, Grafite, a porre il suo sigillo nella gara contro il Bayer Leverkusen. Il Wolfsburg rimane così a +4 dal Bayern, ma anche dall’Amburgo, che in uno dei due posticipi vince a fatica contro l’Hannover.

Rimangono in scia anche l’Herta Berlino, che nel big match ha la meglio sul Werder Brema a tre minuti dalla fine con Raffael, ma anche Stoccarda, Schalke 04 e Borussia Dortmund che vincono piuttosto facilmente le loro gare. Pari ancora una volta per l’Hoffenheim che ora rischia seriamente anche di perdere la qualificazione in coppa Uefa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>