Bologna: sarà Guaraldi il nuovo presidente

di Marco Mancini 3

Foto: AP/LaPresse

E siamo a 5. In 10 mesi sono questi i presidenti che il Bologna ha cambiato, un record che nemmeno Zamparini con i suoi allenatori riesce ad eguagliare. L’ultimo, e si spera definitivo, sarà Albano Guaraldi, geometra, costruttore e socio di Intermedia. Con un versamento di 2,5 milioni è entrato nella società e ieri pomeriggio è stato eletto a maggioranza presidente. Il suo vice sarà Maurizio Setti.

Cosa cambia con loro ai vertici societari? L’aspetto più importante è che ora il Bologna non rischia più il fallimento. Anzi, secondo le parole di Consorte che ha salvato la società dalla bancarotta, a luglio la situazione finanziaria dei felsinei sarà “invidiabile”.

I nuovi soci verseranno nelle casse comuni i 6 milioni che servivano per evitare il fallimento, e come primo provvedimento hanno intenzione di rinnovare i contratti di Malesani e Longo. Per il prossimo calciomercato non annunciano rivoluzioni, ma piccoli aggiustamenti. Sul piede di partenza c’è Viviano con la cui cessione arriveranno i fondi necessari per acquistare nuovi calciatori, evitando di rischiare nuovamente il fallimento.

Commenti (3)

  1. con tutti i guai societari che ha passato il Bologna negli ultimi mesi, se Guaraldi può portare stabilità, ben venga. Non penso che non abbiano preso in considerazione tutti i fattori le persone che lo hanno eletto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>