Moviola 33a giornata, giusto il rigore per la Juve, ne manca uno alla Roma

di Marco Mancini Commenta

Giornata da prova televisiva questa appena trascorsa. Sono diversi gli episodi sfuggiti ai direttori di gara ma non alle telecamere che potrebbero essere puniti dal giudice sportivo. Il più grave è avvenuto nel derby siciliano quando, al rientro negli spogliatoi, Barreto ha dato una testata ad Andujar che ha risposto prendendolo a pugni. Sicuramente per entrambi è in arrivo una squalifica con i fiocchi.

Anche in questa giornata non sono mancati tantissimi episodi importanti. Su alcuni gli arbitri si sono comportati egregiamente come sul rigore per la Juve che, nonostante le proteste di Amelia, c’era tutto; oppure sul primo gol del Napoli arrivato con una posizione dubbia di Cavani in fuorigioco, ma ininfluente. Purtroppo però non sono mancati gli errori che hanno condizionato il risultato.

Quello che potrebbe fare il maggior danno è accaduto a Siena dove è stato annullato un gol regolare a Paci. La scorrettezza c’è in entrambi i sensi, e tra i tanti abbracci in area sui calci piazzati, questo era sicuramente il meno grave. Manca un rigore invece alla Roma. Sui tre richiesti, solo quello su Osvaldo nel finale c’era. Forse con un po’ meno di proteste il signor Massa ci avrebbe pensato su. Irregolare il secondo gol del Napoli perché Cavani è in fuorigioco al momento del tocco di Maggio, ma poco dopo manca un rigore ai partenopei che compensa l’errore, mentre sugli altri campi gli arbitri sono stati quasi perfetti.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>