Ronaldo, addio al calcio nel 2010

di Gioia Bò 2

Piedi da giocoliere, gol che valevano da soli il prezzo del biglietto, come si suol dire, ma anche la sfortuna di nascere con i legamenti fragili e delicati, non adatti a reggere un fisico potente come il suo. Questo è Ronaldo, uno dei pochi Fenomeni che il calcio moderno ci ha regalato, campione sul campo, ma anche campione di sfortuna, fermato più e più volte da infortuni che potevano comprometterne la splendida carriera.

Quante volte lo abbiamo dato per finito? Quante volte ci siamo chiesti se ce l’avrebbe fatta a tornare il Fenomeno di un tempo? E lui sempre lì a contraddirci, a dimostrare che Ronaldo è capace di rialzarsi e tornare a correre come e meglio di prima. Ma a tutto c’è un limite ed ora l’attaccante ammette che il suo fisico non risponde più come un tempo:

E’ una decisione difficile, ma è il mio corpo che me lo chiede. Sono stati anni di sofferenza, infortuni, allenamenti, fisioterapia: una storia incredibile. Adesso serve un po’ di riposo.

Un ultimo sforzo per vincere la Copa Libertadores con il suo Corinthians e magari sperare nella convocazione per i Mondiali del 2010 e poi Ronaldo indosserà le pantofole e si godrà finalmente la sua ricca e meritata pensione.

Commenti (2)

  1. leggere questo articolo é davvero commovente x chi come me ha vissuto Ronaldo”il Fenomeno” nel pieno della sua splendida carriera..nell’anno in cui arrivo’ all’Inter..uno dei migliori numeri 10 della storia del calcio..credo che Marcheggiani ricordi ancora il gol fattogli da Ronaldo..un sinuoso doppiopasso che metteva a sedere chiunque avesse tentato invano di portargli via la palla..quel doppiopasso che mise a sedere anche Ronaldo stesso..6mesi di attesa ed essere ”traditi”,solo dopo 7 minuti dalla sua entrata in campo,dal suo ginocchio che ancora una volta cedeva facendo andare al suolo Ronaldo allontanandolo dal calcio per molto tempo.il Fenomeno..e come tale lui si riprese e ritorno’ a giocare..dimostrando di essere un grande calciatore..Grazie per le belle emozioni..e sinceri Auguri…ciao ronny..

  2. @ gianluca:
    Purtroppo anche i grandi prima o poi devono arrendersi alla legge dell’età. Grazie per la visita e per la testimonianza 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>