L’Anzhi preferisce Hiddink, e Capello?

di Marco Mancini 1

Sembrava fatta per Capello all’Anzhi, ed invece all’ultimo momento i russi hanno scelto Guus Hiddink. Di certo non si è trattato di una questione di soldi visto che all’olandese sono andati la bellezza di 10 milioni di euro netti per 18 mesi. Ma come mai questo sorpasso quando ormai tutto sembrava fatto?

Essenzialmente i motivi che dovrebbero aver portato a questa scelta sono due: il fatto che Hiddink conosce già il calcio russo, avendo allenato la nazionale di quel Paese per 4 anni, e l’aver accettato un ruolo in società. Da oggi infatti Hiddink ha deciso di diventare anche vice-presidente dell’Anzhi.

Una mossa del tutto nuova che supera persino il ruolo di manager alla Ferguson. Dunque Hiddink è al contempo sia allenatore che dirigente del club, in maniera tale da aiutare la squadra a crescere negli anni con la sua esperienza, e magari un giorno ricoprire solo il ruolo dirigenziale quando avrà deciso di lasciare la panchina ad altri.

INCOGNITA CAPELLO – E Capello che fine fa? Adesso è un mistero. Ha detto di no all’Italia, la Russia ora è preclusa, e a meno che non decidesse di andare in pensione, rimangono in piedi due possibilità: qualche club inglese (ma nella prossima stagione), oppure qualche nazionale già durante il prossimo Europeo. Ciò che è certo è che ancora per qualche mese Don Fabio può godersi una meritata vacanza.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>