Serie B 16a giornata: Livorno – Ascoli 0-1

di Giovanni Ferlazzo 1


Anticipo 16a giornata Serie B
Stadio Armando Picchi di Livorno

Livorno – Ascoli 0-1

Rete: 45′ st Papa Waigo

La Serie B non conosce sosta. Parte stasera la sedicesima giornata con il consueto anticipo del venerdì che vede di fronte i toscani del Livorno e l’Ascoli fanalino di coda, in cerca di punti per risalire la classifica dopo la pesante penalizzazione ma reduce dall’importante successo esterno sul difficile campo del Brescia. Dionisi e Paulinho formano la coppia di attaccanti della squadra guidata da Walter Novellino. Gli ospiti si affidano invece a Papa Waigo e Soncin.

Partita molto noiosa nel primo tempo, combattuta a centrocampo ma mai in grado di emozionare gli spettatori presenti sugli spalti. Le occasioni da rete sono praticamente nulle da entrambe le parti, con un match davvero brutto da vedere, a tratti persino fastidioso per come le due formazioni non riescano mai a trovare il bandolo della matassa, l’episodio per cambiare una situazione quasi insostenibile. Si va al riposo sullo 0-0, risultato perfetto che rispecchia la qualità della partita fino al quarantacinquesimo.

Non che le cose cambino nel secondo tempo, anzi, praticamente non cambia quasi nulla. L’incontro continua a essere deludente e molto noioso, almeno fino alle battute finali. Una buona occasione costruita dal Livorno accende all’improvviso il match, e sono proprio i padroni di casa ad avere le occasioni migliori per passare in vantaggio in almeno un paio di circostanze. L’Ascoli è però pericoloso in contropiede, e rischia il colpaccio. Un rischio che si concretizza proprio al novantesimo, quando il neo entrato Falconieri trova con un filtrante Papa Waigo che di punta davanti al portiere non sbaglia portando in vantaggio i suoi. Il Livorno prova a riprendere la partita per la punta dei capelli, ma non c’è tempo.

Vittoria di sorpresa, visto come è arrivata e come si è svolto il match che sarebbe probabilmente dovuto finire in parità visto quanto poco hanno offerto entrambe le formazioni. Ma merito all‘Ascoli che nonostante la difficile situazione in classifica non molla mai e trova un preziosissimo successo nei secondi finali. Il secondo consecutivo.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>