Serie A 26a giornata: Bologna – Palermo 1-0

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Anticipo della ventiseiesima giornata di serie A.
Stadio Dall’Ara, Bologna:
Bologna-Palermo 1-0
Rete:
45′ st Paponi (B)

Due formazioni in salute e capaci di potre sfruttare a proprio vantaggio ciascuna delle virtù insite nelle rispettive rose: il Bologna di Alberto Malesani e il Palermo di Delio Rossi si affrontano nella consapevolezza di poter fare risultato pieno e di poter, al contempo, sfruttare le potenzialità dei reparti offensivi che, oltre a essere ben amalgamati e in grado di sfruttare schemi di differente natura godono anche della classe indivisuale di punte che sanno incidere e lasciare una traccia indelebile alla prima giocata utile. Detto dell’imprevedibilità e del genio, va anche ricordato che entrambe le squadre sono alla ricerca del riscatto dopo i k.o contro SampdoriaFiorentina. Il tecnico rossoblù opta per un 4-3-1-2 con Ramirez dietro le due punte, confermatissime, Meggiorni e Di Vaio.

Per Rossi, emergenza in dfiesa, ovvero il reparto che sat funzionando male e per il quale lo stesso patron Zamparini ha rivolto pesanti critiche al proprio allenatore. L’ex laziale sceglie una retroguardia a  tre con Bovo, Andelkovic e Munoz. Esterni a centrocampo Nocerino e Garcia. In attacco c’è Hernandez. Si comincia ma la gara dura appena 2′: un problema all’illuminazione dello stadio costringe De Marco a fermare temporaneamente la partita. Dopo 5 minuti di stop circa, si riprende. I 45′ iniziali sono all’insegna di combattività e grinta, si fatica – tuttavia – a creare azioni da gol importanti.

E’ più Palermo: al 10′ Pastore obbliga Viviano alla prodezza; al 21′ l’incornata è di Bovo ma l’intervento da campione è ancora dell’estremo felsineo; 4′ più tardi stessa sorte su una inzuccata di Migliaccio. Bologna in avanti nel finale di frazione: è il 42′ quando prima Ramirez poi Meggiorini testano i riflessi di un Sirigu attento.

La ripresa comincia con fasi di studio che proseguono per dieci minuti, poi arriva l’episodio che cambia volto alla partita: doppio giallo a Garcia che paga un fallo su Meggiorini e partita stravolta. I locali cominciano a pressare di più mentre gli ospiti vivono per la prima volta il punto in cascina come un obiettivo da perseguire. Occasionissima al 23′ sui piedi di Di Vaio ma il felsineo, tutto solo davanti a sirigu conclude alto. Ci si appresta ad annotare lo 0-0 quale risultato finale ma il neoentrato Paponi – in pochi minuti – riesce a leggere la gara e trovare il gol partita: è il 45′ quando, su cross di Rubin, il locale sovrasta Nocerino e non dà scampo a Sirigu. Festa al Dall’Ara, vincono i rossoblu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>