Serie A 2008/2009: Juventus

di Marco Mancini Commenta

La Vecchia Signora, dopo il crollo della B e il miracoloso terzo posto della scorsa stagione a cui nessuno credeva, ritorna prepotentemente nella lista che le compete: quella delle squadre che puntano allo scudetto. Per farlo, nel perfetto stile Juve, si punta sull’ossatura già esistente, tra le più solide d’Europa (Del Piero, Buffon, Nedved, Camoranesi, ecc.), su qualche giovane interessante proveniente dal vivaio e su pochi acquisti mirati in quei reparti dove, con la Champions già in tasca, servirà un certo turnover.

Con questo obiettivo gli acquisti di questo calciomercato sono stati solo 7 (di cui molti per la panchina), che diventano 10 se consideriamo i tre ritorni a casa di Giovinco, Marchisio e De Ceglie che si siederanno in panchina con l’intenzione di rimanerci il meno possibile. Anzi, probabilmente saranno loro l’effetto sorpresa della prossima stagione.


Senza dubbio l’acquisto più importante è stato quello del brasiliano Amauri, prima punta di sfondamento che darà il cambio a Trezeguet che non può reggere il peso dell’attacco tutto da solo. Ma nonostante questo sia stato l’ingaggio più rilevante, è stato fondamentale far rientrare Giovinco, perchè ha raggiunto una maturità tale da poter risultare decisivo anche in prima squadra. Tra gli altri acquisti, gli unici che potranno sperare in una maglia da titolare saranno lo svedese Mellberg e il danese Poulsen, almeno finchè Andrade e Zanetti saranno fermi ai box. Dopodichè tutto sarà da decidere. Molto interessante è anche l’acquisto di Knezevic, un difensore molto duttile che Ranieri ha fortemente voluto per il ruolo di jolly. Infatti pare abbia intenzione di farlo giocare ogni qualvolta un suo calciatore si faccia male, quindi potrà ricoprire tutti i ruoli difensivi e anche quello di centrocampista esterno se la situazione lo richiederà.

Un altro arrivo molto interessante è quello del 18enne Ekdal, altro svedese, che si è messo in mostra nelle amichevoli estive e potrebbe anche fare qualche apparizione in campionato. Con molta probabilità giocherà la prossima stagione nella Primavera bianconera, anche perchè come doppione di Giovinco non dovrebbe trovare molto spazio, ma in ottica futura potrebbe rientrare nei piani di Ranieri. Per concludere la pagina degli acquisti sono stati ingaggiati anche due portieri che permetteranno a Buffon di rifiatare ogni tanto e di risolvere i problemi alla schiena che tanto lo hanno limitato quest’anno, non facendo stare con il patema d’animo i tifosi juventini, perchè danno molte più garanzie di Belardi. Stiamo parlando di Manninger e Chimenti, il primo capace di giocare titolare in quasi tutte le squadre di A, il secondo preso un pò come chioccia e già con un contratto da preparatore dei portieri per il prossimo anno.

Analizzando le uscite, vediamo che soltanto quella di Nocerino è stata abbastanza dolorosa. Si poteva trattenere il centrale campano, anche perchè Poulsen non ha niente di più di lui, ma al contempo non si poteva rinunciare all’affare Amauri. Insieme a lui a Palermo è finito anche Lanzafame, che però ha qualche speranza di tornare a Torino l’anno prossimo. E’ stata finalmente trovata anche la soluzione per due calciatori che facevano un pò le bizze: ci si è liberati dello scomodo cartellino di Almiron, finito a Firenze, e si è data l’opportunità di giocare a Palladino, andato al Genoa. Da registrare anche la partenza di Birindelli, che dopo 11 anni di Juve lascia Torino per Pisa. L’ultimo ad andarsene è stato Vanstrattan, svincolato.

Anche la Juventus ha molte alternative di gioco, ma la più probabile potrebbe essere quella dello scorso anno, con Buffon; Grygera, Chiellini, Mellberg, Molinaro; Camoranesi, Sissoko, Poulsen, Nedved; Del Piero, Trezeguet. Nella formazione iniziale Amauri non dovrebbe apparire, ma potrebbe essere presente in ogni momento e al posto di qualsiasi dei due attaccanti. Ai fini del Fantacalcio è inutile sottolineare che Buffon (19) è una garanzia per la porta, dato che è sempre tra i portieri con i punteggi più alti in Italia; in difesa le quotazioni interessanti sono di Andrade, che costa un Fantamilione ma dovrebbe tornare a Gennaio, riprendendosi forse il posto da titolare e Mellberg (8), che qualche gol potrebbe sempre farlo; a centrocampo è molto bassa la quotazione di Giovinco (7), che in periodo di Champions League potrebbe giocare più di una gara in campionato e quella di Marchionni (1), che dovrebbe essere il sostituto ideale di Camoranesi, anche se per ora è infortunato; mentre per l’attacco Trezeguet non ha una quotazione altissima (32), ma ha meno probabilità di ripetere la grande stagione scorsa essendo impegnato in Champions, ed è addirittura quotato meno di Del Piero (33). Ma ovviamente, qualsiasi calciatore della Juventus vogliate acquistare è sicuramente un buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>