La moglie di Benitez e Mourinho una contro l’altro

di Alba D'Alberto Commenta

“Mio marito per la terza volta su una panchina già allenata da Mourinho? Sistema i casini che ha lasciato il portoghese”. Queste parole sono della moglie di Benitez che ha scatenato la reazione della moglie di Mou. 

La moglie di Benitez aveva pizzicato Mou, durante un’intervista rilasciata a Marca che le chiedeva un parere sulle staffette tra i due con Inter, Chelsea e Real Madrid. E le sue parole, quelle riportata in apertura, non hanno fatto tardare la reazione di mister Mou:

“La signora Benitez è un po’ confusa, con tutto il rispetto. Suo marito è arrivato al Chelsea per prendere il posto di Di Matteo e al Real per sostituire Ancelotti. L’unica squadra dove mi ha sostituito è l’Inter, dove in sei mesi ha distrutto la squadra migliore d’Europa in quel periodo”. E poi la stoccata finale: “La signora Benitez invece di pensare e parlare del sottoscritto, dovrebbe occupare il suo tempo per prendersi cura della dieta del marito: così avrà meno tempo per parlare di Mourinho”.

Il Corriere dello Sport scrive che si tratta di battibecco iniziato da tempo:

All’epoca Benitez disse: “Con Mourinho eravamo ottimi amici, fino a quando non ho cominciato a batterlo. Da quel momento ha cambiato idea, lui è così: litiga con gli allenatori delle grandi squadre mentre con quelli che riesce a sconfiggere va d’accordissimmo“. Passa qualche anno e Mourinho risponde al collega. Siamo nel 2010, l’Inter campione d’Europa accoglie lo spagnolo dopo i trionfi dello Special One: “Benitez non dovrà faticare perché in un mese avrà la possibilità di vincere tre trofei: due Supercoppe e il Mondiale per Club. L’Inter è una squadra già costruita, Benitez ha già tutto pronto: il suo non è un lavoro ma un sogno“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>