Calcio tatoo: Juan Vargas

di Roberto Bosio Commenta

Il calciatore della Fiorentina Juan Vargas parla di tatuaggi – ma anche di calcio – nel video all’inizio di questo intervento. Tra le tante cose che ha detto mi ha colpito soprattutto l’idea che lui si sia fatto dei tatuaggi perché voleva avere
sempre con lui le cose che hanno segnato la sua vita.

E poi l’attaccante peruviano si sente come un guerriero – ha combattuto per arrivare al punto in cui è arrivato – e i tatuaggi rendono la sua immagine più forte. La prima volta che si è fatto incidere la pelle, Juan Vargas aveva 15-16 anni e si è fatto disegnare un cuore con degli aculei – il tatuaggio era il regalo di un amico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>