Calcio scommesse, per Carobbio Conte sapeva delle combine

di Marco Mancini 6

Conte sapeva e non fece nulla per ostacolare le partite combinate. Anzi, per il super-pentito Carobbio l’attuale allenatore della Juventus era pienamente d’accordo con questo sistema. E’ quanto emerge da uno dei tanti interrogatori a cui il centrocampista dello Spezia è stato sottoposto, nei quali sono venuti alla luce diversi nomi scottanti. Va precisato che i fatti contestati a Conte risalgono ai tempi in cui allenava il Siena, dunque la Juve è totalmente estranea a questa vicenda.

LE PARTITE COMBINATE – Le gare che Carobbio accerta come truccate furono almeno due, entrambe dello scorso campionato di Serie B, e cioè Novara-Siena e Albinoleffe-Siena. Nella prima il coinvolgimento di Conte, secondo il centrocampista, è accertato perché, secondo quanto affermato ai magistrati, fu proprio l’allenatore che, entrando nello spogliatoio, disse ai suoi ragazzi di star tranquilli perché c’era l’accordo con il Novara per pareggiare la partita. La partita finì 2-2.

La seconda gara contestata fu quella con l’Albinoleffe, e qui ci sarebbe persino la premeditazione. Secondo Carobbio infatti fu Stellini, vice di Conte che ora fa parte del suo staff alla Juve, a contattare gli avversari dopo la partita di andata mettendosi d’accordo su quella di ritorno quando, nel caso in cui il Siena avesse già conseguito la promozione, gli sarebbe stato concesso di vincere per 1-0.

Bisogna aggiungere però che entrambi questi casi non c’entrano con la questione delle scommesse. Qui si tratta di risultati combinati per convenienze di classifica, e perciò è tutta un’altra storia. Ma sempre di illeciti sportivi si tratta. Bisogna anche precisare che nessuno, a parte Carobbio, ha fatto il nome di Conte, e quindi è ancora tutto da valutare. Ma cosa rischia l’allenatore bianconero? Se venissero accertate le sue responsabilità, rimarrebbe da capire se in questa vicenda ha avuto un ruolo attivo o passivo. Se è passivo, cioè sapeva ma non ha denunciato nulla, rischia dai 6 mesi ad un anno di squalifica; se il suo ruolo era attivo, cioè è stato coinvolto direttamente nella combine, rischia fino a 3 anni di squalifica. Dal punto di vista penale invece non ci sono coinvolgimenti.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (6)

  1. juventini di pulito in societa’ non avete risolto un bel niente, sporchi eravate e sporchi siete.
    e’ stato ancora troppo buono ZEMAN nel concedervi 24/26 scudetti voi come hanno fatto con la FIAT che chiedeva interventi dallo STATO per risanare, la JUVENTUS lo faceva con le TERNE ARBITRALI che gli venivano assegnate, per fargli vincere le partite. non meritereste neanche la prima stella altro che tre stelle. ora pensate di ricominciare un ciclo, AGNELLI sempre sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>