Calcio estero: il Bayern ritenta la fuga, il Manchester United riconquista l’onore

di Marco Mancini Commenta

In questo weekend di calcio internazionale le attenzioni di tutti si sono concentrate sul Clasico, ma non è detto che sia tutto lì il calcio che conta. Forse è così in Spagna, dove non ci sono altre squadre all’altezza ma la giornata che vede il Barcellona riconquistare la vetta della classifica, vede anche il Valencia sempre più solo al terzo posto, come volevano i pronostici, ed il Levante a fare la parte dell’attrazione, dato che vince ancora, stavolta contro il Siviglia, e si prende di prepotenza il quarto posto. Ma è negli altri Paesi che qualcosa si muove.

 BUNDESLIGA – In particolare in Germania, dove il Bayern Monaco si gode davanti alla tv il crollo delle avversarie. Il Borussia Moenchengladbach, senza il suo giocatore migliore, Reus, perde ad Augsburg, mentre il Borussia Dortmund non va oltre l’1-1 contro il Kaiserslautern. E visto che le altre sono distanti (solo lo Schalke ci prova ancora), scende rilassato in campo contro lo Stoccarda. Forse anche troppo rilassato visto che la squadra dell’ex juventino Molinaro passa pure in vantaggio. Quando però si sveglia Mario Gomez la partita cambia, il centravanti segna due gol ed agevolato pure dall’espulsione proprio di Molinaro, il Bayern si prende i tre punti che lo mandano a +3 dalle inseguitrici.

 PREMIER LEAGUE – Lo stesso, ed anche meglio, potrebbe fare il Manchester City questa sera nel posticipo contro il Chelsea. Nell’attesa del big match, i cugini dello United si riprendono dalla batosta di Champions League e si lanciano a testa bassa in campionato. Un super-Nani trascina la squadra alla vittoria, ed il ritorno a pieno regime di Rooney si sente. Contro il Wolverhampton una doppietta a testa porta i tre punti ai Red Devils che possono anche gioire per la sconfitta inaspettata ed immeritata del Tottenham in casa dello Stoke City, arrivata a causa di un paio di clamorose sviste arbitrali.

Quarto rimane l’Arsenal, aggrappato all’ultimo talento che gli è rimasto, Robin Van Persie, che segna la rete decisiva contro l’Everton, mentre il Liverpool, con un gol di Suarez, tenta una difficile risalita dopo una partenza disastrosa.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>