Mondiale per Club, il Barça travolge l’Al-Sadd e raggiunge il Santos in finale

di Gioia Bò Commenta

Tutto facile per il Barcellona di Guardiola, che si aggiudica senza grossi sforzi la semifinale del Campionato del Mondo per Club contro gli arabi dell’Al-Sadd. Il tecnico catalano decideva di non rischiare alcuni dei suoi pezzi migliori, lasciando a riposo Xavi, Piqué e Fabregas, mentre l’Al-Sadd schierava la migliore formazione possibile nella speranza di frenare l’invincibile armata spagnola.

Nel primo quarto di gara i blaugrana tentavano in tutti i modi di filtrare nel fortino arabo, ma né MessiVilla riuscivano a sollevare le braccia in segno di esultanza. Il vantaggio degli spagnoli arrivava solo al minuto 25 della prima frazione di gioco, quando Adriano approfittava di un errore di Saqr ed appoggiava in rete.

Di lì a poco arrivava il raddoppio di Villa, ma la rete dell’attaccante veniva annullata per fuorigioco. Ancora due minuti e lo stesso Villa era costretto ad abbandonare il rettangolo verde in barella, preoccupando non poco i tifosi del Barça (e non a torto, visto che l’attaccante ha riportato una frattura alla tibia, che lo terrà fuori per qualche mese).

Al minuto numero 43 era ancora Adriano a mettersi in evidenza, indovinando un tiro da fuori, che valeva il 2-0 per il Barcellona. Sul finire del primo tempo l’Al-Sadd riusciva finalmente a tirar fuori la testa. costringendo Mascherano ad un intervento appena fuori dell’area di rigore. Nulla di fatto sugli sviluppi della punizione e situazione invariata all’intervallo.

Ad inizio ripresa Lionel Messi tentava il gol in un paio di circostanze, ma un po’ per imprecisione e un po’ per la bravura del portiere avversario, non riusciva a trovare la via della rete. Obiettivo raggiunto per Keita, che su assist della Pulce trovava la rete del 3-0 al minuto numero 19 della ripresa. Il poker del Barça arrivava invece al 36′, grazie ad un tiro dalla distanza di Maxwell, entrato da qualche minuto al posto di Abidal.

4-0 il risultato finale, con il Barça che vola in finale (dove incontrerà il Santos di Neymar) e l’Al Sadd che può vantarsi di aver giocato contro la squadra più forte del mondo.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>