Video: l’autoerotismo di Ronaldinho

di Roberto Bosio 1

Ormai capita sempre più spesso: calciatori che fanno parlare di sé, e purtroppo non per quello che combinano in campo. L’ultimo della serie è Ronaldinho. Un video in cui si capisce chiaramente che si sta toccando è finito su YouTube e poi è stato rimosso – per poi ricomparire di nuovo in altri cento luoghi.

Come sia finito in rete, e perché il giocatore si sia ripreso nel bagno mentre si gingillava con il gioiello di famiglia resta un mistero – anche se qualche idea ce l’ho… Ovviamente la cosa non è passata inosservata, visto che i mezzi di comunicazione di mezzo mondo ne hanno parlato – e noi non siamo diversi dagli altri.

Invece di mostrare imbarazzo per lo spiacevole episodio, Ronaldinho come il suo entourage si sono arrabbiati parecchio, minacciando azioni legali e lamentando la violazione della privacy. Il fratello – e procuratore – Roberto de Assis ha infatti detto:

Abbiamo avvocati in Brasile e anche il club ce li ha: ovviamente prenderemo provvedimenti

.

Molto più spiritoso – anche perché è stato toccato in maniera molto più superficiale – l’allenatore del Flamengo, ed ex-ct brasiliano Vanderlei Luxemburgo. Com’era ovvio ha da una parte minimizzato l’accaduto, dicendo di non voler e poter controllare quello che fanno con i loro computer e cellulari i suoi giocatori – e poi che ognuno ha il suo modo di essere.

Dall’altra parte ha ironizzato sull’episodio dicendo che non ha nessuna intenzione di guardare il filmato, e poi ha ironizzato con i giornalisti chiedendo informazioni sulle dimensioni dell’attrezzo del giocatore.

Ovviamente l’episodio ha scatenato anche la satira dei brasiliani, come dimostra il cartoon che vi ho messo all’inizio del post. Se poi proprio non riuscite a farne a meno, in fondo al post trovate una serie di link di YouTube al video – o a spezzoni del video – incriminato. Ovviamente tutti i link rischiano entro breve tempo di portare a video rimossi da YouTube.

Video 1
Video 2
Video 3

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>