Vieri spiato e depresso: sì alla perizia medica

di Gioia Bò Commenta

Foto: AP/LaPresse

A pochi giorni dal derby milanese arriva una bella gatta da pelare per il patron dell’Inter Massimo Moratti. La vicenda è quella che riguarda le intercettazioni telefoniche ed i pedinamenti voluti dal numero uno nerazzurro nei confronti di Christian Vieri nel periodo in cui il bomber vestiva la maglia dell’Inter. Vieri in passato ha chiesto un maxi risarcimento sia a Moratti (9,25 milioni di euro) che alla Telecom (12 milioni), pretendendo anche la revoca dello scudetto del 2005-’06 (lo stesso che venne strappato dalle maglie della Juventus e cucito su quelle dell’Inter).

Dove sta la novità? Proprio oggi il Tribunale Civile di Milano ha accolto la richiesta di perizia medica avanzata dall’avvocato dell’ex attaccante dell’Inter, il quale sostiene di aver dovuto affrontare numerosi problemi psicologici (depressione ed insonnia, ad esempio) in seguito alle azioni di spionaggio volute dal patron nerazzurro. Vero è che a distanza di anni è difficile dimostrare che i guai di Bobo Vieri erano dovuti al comportamento poco corretto del presidente, ma è vero anche che un esito positivo della perizia medica potrebbe mettere sotto scacco il buon Moratti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>