Mourinho deve risolvere il caso Ramos

di Roberto Bosio 1

Foto: AP/LaPresse

In pochi mesi José Mourinho è riuscito a dare la sua impronta al Real Madrid, non tanto sul piano del gioco, quanto nello spirito che i suoi giocatori hanno mostrato in campo. Per capirlo basta osservare la generosità con cui giocano De Maria e Marcelo, o ammirare il pronto adattamento di Mesut Özil nel suo nuovo ruolo.

Lo Special One però non può dormire sugli allori, perché ogni giorno si trova davanti nuovi problemi da risolvere: l’eccellenza del Barcellona, le divergenze d’opinione con certi dirigenti – soprattutto con Valdano – e infine alcune questioni che riguardano lo spogliatoio.

Lunedì scorso, il presidente Florentino Pérez ha rivelato, davanti ai microfoni di Cadena Ser che era dovuto intervenire lui stesso per regolare una controversia tra Cristiano Ronaldo e Iker Casillas.

Il presidente della Casa Blanca potrebbe pure essere chiamato ad intervenire nuovamente nel caso Sergio Ramos. Da qualche settimana diversi rumors parlano di un rapporto difficile tra giocatore e coach: il campione del mondo 2010 non sopporterebbe le continue sollecitazioni di Mourinho.

Secondo il quotidiano spagnolo Sport, in occasione dell’andata degli ottavi di finale di Champions League contro l’Olympique Lione, il terzino destro avrebbe pure detto ad Aitor Karanka – uno degli aiutanti del coach lusitano:

Digli da parte mia di andare a farsi f…

Il Mundo Deportivo rivelava già qualche settimana fa che le relazioni tra i due uomini non erano certo idilliache. Il nazionale spagnolo era persino finito in panchina contro l’Espanyol, dopo una prova piena di errori contro il Real Sociedad – vinta comunque quattro a uno. E non si può certo dimenticare la sua prestazione catastrofica in occasione della manita rifilata dal Barcellona a novembre.

Comunque sia, il canale dedicato al Real Madrid diffonde in questi giorni un’intervista all’ex-giocatore del Siviglia nella quale tesse le lodi del suo coach

Ha dato molto al Real. Non sono solo io a dirlo, potete chiederlo agli altri giocatori, allenatori e fisioterapisti… Ha dato una stabilità ed un equilibrio alla squadra, che forse non aveva prima.

E ancora

Basta vedere il suo Curriculum Vitae, e come uomo è molto diretto ed onesto, e sono felice di poter imparare da lui molte cose.

Discorso di facciata per calmare le voci o ammirazione reale per il suo tecnico? Dare una risposta oggi è impossibile. In ogni caso si tratta di una nuova sfida da vincere per José Mourinho. Dopo l’episodio di CR7 e Casillas, il duello con Jorge Valdano sull’ultimo mercato e il lavoro psicologico su Karim Benzema, Mourinho riuscirà a superare anche questa prova?

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>